Numero 1048 -


Che cosa potrebbe fare (e non fare) il nuovo governo in materia di appalti, infrastrutture e opere pubbliche

Dal Codice degli appalti al ruolo ricoperto nel settore dall'Autorità Nazionale Anticorruzione, dal destino di singole opere pubbliche come l'Alta Velocità Torino-Lione e la Pedemontana veneta al futuro del Fondo Investimenti per le infrastrutture. Sono numerosi i fascicoli che si addensano sulla scrivania di Danilo Toninelli, l'uomo che è stato chiamato a dirigere il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti del governo guidato da Giuseppe Conte.

a cura di Andrea Picardi

Consulente immobiliare

Il quindicinale che consente di muoversi con sicurezza nel settore immobiliare e dell'edilizia, da oggi ha una nuova versione digitale: scoprila!

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader