Numero 1036 -


Amministratore nominato dal tribunale: chi lo paga e dove va inserita la spesa?

Una recente pronuncia del Supremo Collegio ribadisce che l'amministratore nominato dal Tribunale, in sostituzione dell'assemblea che non vi provvede, a seguito del ricorso di uno o più partecipanti al condominio, non riveste la qualità di ausiliario del giudice, né muta la propria posizione rispetto ai condomini, con i quali instaura, benché designato dal magistrato, un rapporto di mandato, sicché lo stesso deve rendere conto del proprio operato soltanto all'assemblea e la determinazione del suo compenso rimane regolata dall'art. 1709 cod. civ.; pertanto si è ritenuta legittima la delibera...

Alberto Celeste
Magistrato

Consulente immobiliare

Il quindicinale che consente di muoversi con sicurezza nel settore immobiliare e dell'edilizia, da oggi ha una nuova versione digitale: scoprila!

Sei un nuovo cliente?

Scopri subito le offerte a te riservate

Acquista

Sei già in possesso di username e password?

loader