RUBRICHE

FOCUS

"Il pacchetto casa" nel decreto Crescita

È stata pubblicata sul s.o. n. 26/L alla Gazzetta ufficiale 151 del 29 giugno 2019 la legge 58 del 28 giugno 2019, di conversione del D.L. 34 del 30 aprile 2019 (cosiddetto "decreto Crescita"). Numerose sono le novità introdotte nel settore immobiliare: dalla cedolare secca all'IMU, dagli affitti brevi alle case in comodato. Eccole, elencate, in rapida sintesi.

Cedolare secca: stop alle sanzioni

Il "decreto Crescita" elimina la sanzione prevista in caso di mancata comunicazione della proroga per i contratti di locazione in regime della cedolare secca e introduce un nuovo criterio ai fini dell'individuazione del momento a partire dal quale è possibile interrompere la tassazione dei canoni di locazione non percepiti su immobili abitativi.

Imu

Le disposizioni introdotte in tema di tributi

Il D.L. 34/2019, meglio noto come "decreto Crescita", è stato convertito, con modificazioni, dalla legge 58/2019 ed è in piena operatività con le sue non poche e significative novità (fiscali e non) in ordine al settore immobiliare.

IMMOBILI E CONDOMINIO

LE-SCHEDE

L'urgenza in condominio

Le norme che costituiscono la disciplina condominiale utilizzano il concetto di “urgenza” per ben tre volte, due con riferimento all’amministratore ed una con riferimento al singolo condomino. Quali sono esattamente le fattispecie considerate dalla legge e quali le regole che sovraintendono alle diverse ipotesi?

COMMENTI

Leasing immobiliare: risoluzione per inadempimento dell'utilizzatore e equo compenso per il concedente

Ribadendo il discrimen tra leasing traslativo e finanziario, il Supremo Collegio ha stabilito che, nel primo, al quale si applica per analogia la disciplina dettata dall'art. 1526 cod. civ. per la risoluzione del contratto di vendita con riserva di proprietà in caso di inadempimento dell'utilizzatore, quest'ultimo, riconsegnato il bene immobile, ha diritto alla restituzione delle rate riscosse, mentre il concedente ha diritto ad un "equo compenso" per l'uso della cosa, ai sensi del comma 1, che comprende la remunerazione del godimento di tale bene, il deprezzamento conseguente alla sua incommerciabilità come nuovo e il logoramento per l'uso, ma non include né il risarcimento del danno che può derivare da un deterioramento anormale della cosa né il mancato guadagno (compenso, comunque, da non confondere con la "indennità", contemplata nel comma 2, eventualmente convenuta tra le parti qualora le rate pagate restino acquisite al venditore-concedente).

Il benchmarking nel settore impiantistico: un modello da applicare nella realtà italiana

Per lo sviluppo del benchmarking in campo impiantistico, in Italia siamo ancora nelle fasi iniziali, ma alcuni investitori e proprietari immobiliari iniziano a essere fortemente interessati a conoscere nel dettaglio i propri costi di gestione per confrontarli con i dati di benchmarking di mercato. Nell'articolo si riporta un benchmarking di immobili terziari realizzato dal Laboratorio Gesti.Tec del Politecnico di Milano. Si tratta di un'analisi delle spese sostenute da organizzazioni aziendali di diversa provenienza che ha l'obiettivo di comparare i costi dei servizi a supporto di immobili strumentali.

I chiarimenti delle Entrate sull'ecobonus

I chiarimenti dell'Agenzia delle entrate sulla fruizione delle agevolazioni per la riqualificazione energetica degli edifici e per interventi di recupero del patrimonio edilizio in caso di demolizione e ricostruzione dell'immobile con volumetria inferiore rispetto a quello preesistente e sulla cessione del credito per le spese di rifacimento del tetto condominiale.

AMBIENTE E SICUREZZA

Amianto: la bonifica dei siti industriali dismessi

I siti industriali, ormai dismessi, nel cui processo produttivo veniva utilizzato l'amianto, sono caratterizzati da elevata contaminazione per cui per la loro bonifica è necessario fare riferimento, oltre alle norme di bonifica di carattere generale, anche a peculiari norme integrative.

EDILIZIA E URBANISTICA

DATI-STATISTICI

Costi delle costruzioni

Riportiamo gli indici del costo delle costruzioni residenziali, del costo di costruzione di un edificio residenziale di tipo medio e del costo di costruzione di un fabbricato residenziale per capoluogo di regione e di provincia autonoma. Nel mese di maggio 2019, l'indice del costo di costruzione di un fabbricato residenziale è pari a 102,5. Ricordiamo che questo indice misura la variazione dei costi diretti di realizzazione di un fabbricato residenziale prendendo in considerazione la mano d'opera, i materiali e i trasporti e noli necessari alla sua realizzazione.

COMMENTI

Le autorizzazioni per realizzare una piscina

Per realizzare una piscina, in linea di massima, sono sempre necessarie delle autorizzazioni, a prescindere dai materiali utilizzati e dal fatto che si tratti di una piscina interrata, seminterrata o fuori terra. Ma qual'è l'autorizzazione necessaria?

Elenco di tutti gli argomenti

  1. a

    Agenti immobiliari

    Agevolazioni fiscali

    Amministratore di condominio

    Amianto

    Ambiente

  2. b

    Beni culturali

  3. c

    Compravendita

    Cedolare secca

    Costi delle costruzioni

  4. d

    Dati statistici

    Dissesto idrogeologico

  5. e

    Edilizia residenziale pubblica

  6. f

    Finanziamenti

    Fondi immobiliari

  7. g

    Geometri

    Gare pubbliche

  8. i

    Impianti

    Imu

  9. l

    Lavori pubblici

    Locazioni

    Leasing

  10. n

    Norme tecniche

  11. p

    Progettazione

    Proprietà

  12. r

    Regime fiscale immobili

    Riqualificazione

    Rigenerazione urbana

  13. s

    Società immobiliari

    Sicurezza sul lavoro

    Supercondominio

    Sicurezza nel cantiere

  14. t

    Titoli abilitativi

loader