Numero 1002 -


Utilizzo degli spazi comuni e ripartizione della competenza tra gli uffici giudiziari

Con due recenti decisioni, apparentemente contrastanti, il Supremo Collegio continua la non agevole opera di individuazione del giudice competente a conoscere le controversie condominiali, segnatamente qualora queste ultime registrino conflitti in ordine all'utilizzo delle parti comuni dell'edificio; la situazione è, senza dubbio, migliorata rispetto al passato, in cui la distinzione tra "misura" e "modalità" d'uso dei beni comuni comportava l'assegnazione della causa alla cognizione funzionale di distinti magistrati, ma anche attualmente il discrimen tra competenza per materia...

Alberto Celeste
Magistrato

Consulente immobiliare

Il quindicinale che consente di muoversi con sicurezza nel settore immobiliare e dell'edilizia, da oggi ha una nuova versione digitale: scoprila!

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader