Numero 1043 -


Il danno da cose in custodia: condotte e responsabilità

Quando l'art. 2051 cod. civ. fa "scivolare" il custode nella responsabilità. La Corte di Cassazione, Sez. III civ., con l'ord. n. 25837/2017, fornisce le istruzioni per verificare i casi in cui la condotta della vittima integri un'ipotesi di caso fortuito.

Nicolò Cecchini
Avvocato

Consulente immobiliare

Il quindicinale che consente di muoversi con sicurezza nel settore immobiliare e dell'edilizia, da oggi ha una nuova versione digitale: scoprila!

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader