Numero 1119 -


Azioni di reintegrazione nel possesso e legittimazione dell'amministratore

Il Supremo Collegio chiarisce che, così come va riconosciuta la legittimazione attiva dell'amministratore ad esercitare l'azione di reintegrazione nel possesso, in base ad un'interpretazione estensiva dell'art. 1130, n. 4), cod. civ., che si riferisce agli "atti conservativi relativi alle parti comuni dell'edificio" - come modificato dalla legge di riforma 220/2012 - allo stesso modo deve riconoscersi la sua legittimazione passiva, qualora un'azione relativa alle suddette parti comuni venga svolta nei confronti del condominio e si tratti di compiere atti conservativi sui beni di proprietà...

Alberto Celeste
Magistrato

Consulente immobiliare

Il quindicinale che consente di muoversi con sicurezza nel settore immobiliare e dell'edilizia, da oggi ha una nuova versione digitale: scoprila!

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader