Numero 989 -


Bolletta elettrica in condominio, quando l’IVA passa dal 10 al 22%

L'IVA sulle forniture di energia elettrica ai condomìni (per le parti comuni) pone agli amministratori il problema dell'individuazione dell'aliquota corretta. Infatti l'Agenzia delle entrate ha più volte precisato che l'uso domestico, che dà diritto all'IVA agevolata al 10%, si verifica solo se i consumatori finali, che impiegano l'energia elettrica, la usano esclusivamente nella propria abitazione privata. Se nel condominio non vi sono unità immobiliari con destinazione diversa dall'abitativa, la fornitura alle parti comuni condominiali viene assoggettata all'aliquota ridotta.

Nadia Parducci
Dottore commercialista

Consulente immobiliare

Il quindicinale che consente di muoversi con sicurezza nel settore immobiliare e dell'edilizia, da oggi ha una nuova versione digitale: scoprila!

Sei un nuovo cliente?

Scopri subito le offerte a te riservate

Acquista

Sei già in possesso di username e password?

loader