Numero 1078 -


La Consulta boccia la "prenotazione a debito"

Con la (sorprendente) sentenza del 1° ottobre, la Corte Costituzionale ha dichiarato la incostituzionalità dell'art. 131, comma 3, D.P.R. 115/2002 sull'applicazione dell'istituto della cosiddetta "prenotazione a debito" per le liquidazioni di consulenti tecnici, periti, ausiliari giudiziari, notai e custodi ove presente parte ammessa a beneficio al patrocinio a spese dello Stato. La novità, senza dubbio di rilievo, segna un deciso mutamento di indirizzo della Consulta che in precedenti interventi aveva negato la censura della norma e rappresenta (finalmente) una ottima notizia per...

Paolo Frediani
Pubblicista, formatore e docente presso la Scuola Superiore della Magistratura

Consulente immobiliare

Il quindicinale che consente di muoversi con sicurezza nel settore immobiliare e dell'edilizia, da oggi ha una nuova versione digitale: scoprila!

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader